Enter your keyword

Le Nostre Impronte in Salotto

Le Nostre Impronte in Salotto

Le Nostre Impronte in Salotto

Era il 1939 quando l’appena ventiseienne Méret Oppenheim presentava il suo celebre “Table with bird legs” alla mostra surrealista organizzata da Leo Castelli nella sua galleria parigina: un piano ovale in foglia d’oro, marcato dalle impronte di un uccello fantastico e sorretto da due lunghe ed esili zampe, che terminavano con quattro artigli da rapace in fusione di bronzo lucidato.

Bisognerà aspettare gli anni ’70 del secolo scorso perché Simon Gavina, con una geniale soluzione di marketing, inserirà il tavolino “Traccia” nella produzione seriale (seppur in quella limited-edition della collezione “Ultramobile”) di Cassina, adattando così in modo sorprendente all’uso quotidiano l’oggetto surrealista.

Quello del tavolino “Traccia” non è certo un esempio isolato di introduzione “funzionale” dell’arte nell’arredamento d’interni ( e qui basti citare i Fontana, Fornasetti o Munari del caso ), eppure è stato proprio l’ispirazione peculiare per la realizzazione degli stravaganti piedini d’appoggio di una poltroncina e del rispettivo pouf di nostra rivisitazione. Un magistrale lavoro di fusione artistica del bronzo ispirato al mondo animale, in cui dei tradizionali piedini in legno, sotto le sapienti mani di un artigiano d’eccellenza, si sono trasformati in zampe e palchi di cervo.

foto-del-prima
20171219_094558web

Il risultato? Talmente ben riuscito da rendere assolutamente naturale, oltre che gradevole alla vista, l’associazione fra il morbido velluto delle sedute e gli ungulati zoccoli ( o peggio le corna appuntite) dei rispettivi piedi “cervini” sottostanti.

Quest’intervento di restyling così insolito è la dimostrazione che a volte per modificare in senso artistico l’aspetto della propria casa non servono rivoluzioni radicali….anche un forte desiderio di creatività, spesso definito nell’intento più che nella forma, basta ad incuriosirci e a farci mettere subito all’opera per esprimerne al meglio le potenzialità!

Related Posts