Enter your keyword

IPE Collection: la leggerezza della solidità

IPE Collection: la leggerezza della solidità

IPE Collection: la leggerezza della solidità

Partire da un elemento d’arredo già esistente per fabbricarne uno nuovo: è questa l’operazione che abbiamo effettuato per realizzare IPE-Table, il primo tavolo, crediamo al mondo, costruito inserendo letteralmente una consolle al suo interno.

piano IPE table

L’idea base che ci ha guidati è quello del binomio dinamismo-resistenza…è possibile associare al ferro, materiale solido per antonomasia, dei concetti di leggerezza e dinamicità? Noi ci siamo riusciti, realizzando un tavolo che prevede come unico punto d’appoggio una moneta da un euro.

Ma la storia comincia prima del tavolo, parte esattamente dalla consolle RADICE QUADRATA, già di nostra produzione e disegno.

radice quadrata

L’ispirazione di questa consolle/putrella nasce dalla celebre foto “Pranzo in cima ad un grattacielo”, pubblicata dal New York Herald Tribune nel 1932.

Pranzo in cima ad un grattacielo - Herald Tribune

Da qui abbiamo elaborato l’idea della trave in ferro, ma soprattutto lo spunto per un elemento d’arredo associato ai concetti di leggerezza ed equilibrio. In questo elemento strutturale c’è un evidente gioco di contrasti:  un’associazione ricercata tra un elemento di costruzione solido e resistente ( garantita dal suo materiale, il ferro ) e la ricerca di un design sottile e minimale. Una sagoma leggera, che si propone “in punta di piedi”: nella rievocazione del senso di equilibrio e di leggerezza dei protagonisti di questo celebre scatto, la putrella IPE poggia tutto il suo peso su una delle due punte, mentre l’altra rimane volutamente sospesa da terra. Le punte della putrella IPE terminano  con due monete da  1 euro  ciascuna,  avvitate e con un feltrino in PVC sottostante, a garanzia della salvaguardia del pavimento e per un facile spostamento/scivolamento dell’elemento d’arredo.

particolare gambe e piano
IPE-table particolare punto appoggio

Partendo dal volume sottile di questa consolle abbiamo elaborato il progetto strutturale per IPE-Table. Un lungo e spazioso piano d’appoggio realizzato da una lastra in CONCREO

la lavorazione del piano in concreo
studio del taglio del piano

 fissata ad incastro sopra la putrella IPE, con un ulteriore elemento di design: una doppia lastra in vetro stratificato ultra chiaro.

IPE table gamba di appoggio in multistrato vetro

Quest’ultimo elemento d’arredo garantisce la stabilità all’intero tavolo e ne evita l’oscillazione, mentre dal punto di vista estetico, con la sua lastra trasparente, rappresenta una ricercata opposizione all’opacità del cemento “grezzo” e del ferro. L’utilizzo del CONCREO come piano d’appoggio per un tavolo da cucina risulta invece ben indovinata per la funzione d’uso; oltre alle sue proprietà ignifughe, il cemento non cemento CONCREO è resistente all’acqua e alle macchie, perfino quelle d’olio.

Concepito inizialmente come tavolo da pranzo, dell’IPE-TABLE è stata poi sviluppata una variante, ancora più lunga, da ufficio, con una capienza complessiva di otto posti a sedere.

Al centro del piano, la putrella si rivela un utilissimo elemento d’appoggio per bottiglie di vino, saline, pepiere, e altri accessori funzionali alla tavola imbandita, oppure, a seconda della funzione d’uso, a portapenne ed altri elementi da scrivania.

IPE Table allestito

Related Posts