Enter your keyword

hugo-palma-ibarra

Hugo Palma-Ibarra nasce a Managua, Nicaragua, l’11 giugno 1942.  Dopo aver conseguito il bachillerato nell’Istituto “La Salle” di Managua, studia Medicina all’Università di Firenze, frequentando anche un corso di Disegno e Storia dell’Arte all’Accademia di San Marco.  Più tardi sarà a Roma per studiare la tecnica dell’affresco presso la Scuola delle Arti Ornamentali di via San Giacomo.

Permane in Italia dal 1960 al 1977.

Tornato nel suo paese, nel 1990 diviene membro del Consiglio Superiore di Cultura dell’Istituto Nicaraguese di Cultura e quindi, nello stesso anno, “Responsable de Artes Plasticas” del medesimo Istituto.

Il suo linguaggio pittorico prende le mosse dai primitivi italiani, mediato però dal “ritorno all’ordine” voluto da alcuni artisti metafisici. Non si parla tanto dei maggiori, né dei fondatori, bensì di Rosai, Soffici, Campigli e, soprattutto, Sironi. Come quest’ultimo, Palma-Ibarra è attratto dalle grandi masse chiaroscurate, dall’asciuttezza delle forme, dalle austere terre naturali, dalla ricerca “archeologica”, dai muri affrescati del Quattrocento; però a differenza di un Sironi non dilata lo spazio in cupe visioni metafisiche, non lo apre ad infiniti negati: lo ritma originalmente con il vuoto e il pieno, il chiaro e lo scuro.

Palma-Ibarra sa che l’idea della forma è alla base dell’interpretazione dei fenomeni e, trascurando la visibilità delle cose, ne insegue l’irraggiungibile archetipo. Come De Chirico, vuole dare forma al mito e al rito che ne discende, elaborando una lingua primordiale ( e perciò eterna) nel tentativo di tracciare una dimensione metastorica.”  

(dal testo critico di Giuseppe Finocchiaro)

Mostre personali:

2005 Villa Fornari Banfi – Comune di Carnate (MI);

2005  Galleria Magenta 52, Vimercate;

2005  Galería “El Águila”, Divagaciones, Managua, Nicaragua.

2004 Galleria ANIL, “Serie el conquiostador” , Managua, Nicaragua;

2004 Galleria El Aquila, “Dedicado a Rubén Darìo”, Managua, Nicaragua;

2003 Galleria Codice, Proyeto 2003 – acto segundo, Managua, Nicaragua;

2003 Galleria Codice, Proyeto 2003 – acto primero, Managua, Nicaragua;

2001 Galleria Magenta 52, Milano;

2001 49a Biennale di Venezia – Padiglione Latinoamericano

2001 Istituto Italo-LatinoAmericano, Roma

2000 Galleria Vilanova, San Salvador (El Salvador)

1999 Galleria Codice, Managua;  Galleria El Aguila, Managua (Nicaragua)

1998 Galleria Plastica Contemporanea, Città di Guatemala (Guatemala)

1996  Galleria Plastica Contemporanea, Città di Guatemala (Guatemala)

1990 Sede del BID-Banca Interamericana di Sviluppo, Washington D.C. (USA)

1989 Galleria Trios, Tegucigalpa (Honduras)

1988 Galleria Plastica Contemporanea, Città di Guatemala (Guatemala)

1987 Sede del BID-Banca Interamericana di Sviluppo, Washington D.C. (USA)

1986 Galleria Galpul, Managua

1985 Galleria Trios, Tegucigalpa (Honduras)

1984 Galleria del Segretariato dell’OSA, Washington D.C. (USA)

1980-83 Istituto Nicaraguense di Cultura Ispanica, Managua

1979 Istituto Nicaraguense di Sviluppo, Managua

Mostre collettive:

2004 Copenaghen City Hall, Danimarca;

2000 Galleria Un, dos, tres, San Salvador (El Salvador)

1999 II Biennale di Pittura Nicaraguense, Fondazione Ortiz-Gurdian, Managua

1998 Progetto CAUSA, Galleria Plastica Contemporanea, Città di Guatemala (Guatemala), Galleria Portales di Tegucigalpa (Honduras), Galleria Valanti, San José (Costa Rica) e Galleria Codice di Managua (Nicaragua);  I Biennale di Arte Centroamericana, Città di Guatemala (Guatemala)

1997 Pittura recente di maestri nicaraguesi, Museo Arte delle Americhe, Miami (USA); Lo spirito dell’Arte centroamericana, Galleria Valanti di San José (Costa Rica); Pittura Nicaraguense contemporanea, Valencia (Spagna)

1995 Fiera Iberoamericana di Arte, Centro Convegni Hotel Hilton, Caracas (Venezuela); Arte a Colonia, Colonia (Germania); Il canto della foresta pluviale, Taipeh (Taiwan); I Biennale Nicaraguense, Managua

1994 Arte su carta – Nicaragua oggi, Museo Arte delle Americhe, Washington D.C. (USA)

1991 Maestri Nicaraguesi, Galleria Gary Nader, Miami (USA)

1981 Pittura Contemporanea del Nicaragua, Museo Carrello-Gil, Città del Messico